Seguimi su Facebook Seguimi su Instagram Seguimi su Pinterest Seguimi su Youtube Seguimi su Twitter Scrivimi una email
Handmade Jewelry - Gioielli fatti a mano

28/01/18

Blocchi creativi, come superarli

 

Eccoci alla seconda parte sulla creatività!
La scorsa settimana ho affrontato l'argomento (qui la prima parte) parlando di come coltivarla giorno dopo giorno, come se fosse una piantina. Oggi, invece, parlerò di alcune cose che minano questo dono e che possono farlo scemare notevolmente. Non voglio dire che la creatività sparisca del tutto, sinceramente non lo so, ma se non alimentata, se non coltivata, beh... in qualche modo perde la sua carica vitale e questo credo sia indubbio.
Voglio però che credere che, anche se non usata e non coltivata, rimanga in un angolo del nostro essere pronta ad essere tirata fuori con un po' più di sforzo ed esercizio.

21/01/18

Sulla creatività, che cos'è e come possiamo coltivarla



Cos'è la creatività?
Ci sono tante definizioni. In generale la creatività è la capacità di creare con la fantasia, con l'intelletto, cioè usando la mente. Si parte da un mix di idee, concetti o fatti che vengono rielaborati in modo diverso dando origine a nuove idee, nuovi concetti, anche nuove invenzioni o scoperte.
La creatività si basa anche su prove non riuscite e sui fallimenti, perché è nella natura umana imparare dagli errori, domandarsi perché tale cose non ha funzionato e cosa possiamo fare per farla funzionare... ed qui che se rielaboriamo in modo diverso, cercando altre strade, stiamo usando la creatività. Come direbbero altrove, think outside the box, cioè pensare fuori dagli schemi.

Secondo me nasciamo tutti con il dono della creatività, ma è un dono che bisogna coltivare perché è facile perderlo. E' questo ciò che fa la vera differenza. Immagino la creatività come se fosse un seme, sta a noi coltivarlo per ottenere la pianta e sta sempre a noi continuare a prenderci cura della pianta.

14/01/18

Ultra Violet, il colore Pantone per il 2018


E' il 2018 e, come sempre, Pantone ha scelto il colore dell'anno. Si tratta di un colore che, ve lo dico subito, mi piace tantissimo! L'Ultra Violet nasce dall'incontro di un bel po' di blu e di un pizzico di rosso, è un colore equilibrato e armonico, fantasioso e contemplativo. E' di quei viola freddi a cui io non posso dire mai di no, vivace e brillante, molto seducente. 

L'Ultra Violet suggerisce i misteri del cosmo, l'intrigo di ciò che ci aspetta e le scoperte al di là di dove siamo ora. Simboleggia la sperimentazione e la non conformità, spronando gli individui a immaginare il loro marchio unico nel mondo e spingendo i confini attraverso gli sbocchi creativi. E' un colore complesso, come ci dice il Pantone Color Institute, perché viviamo in un tempo complesso. 
Viviamo in un tempo che richiede creatività e immaginazione. E' questo tipo di ispirazione creativa che ha originato l'Ultra Violet, un viola su base blu che porta la nostra consapevolezza e il nostro potenziale a livelli più alti. Dall'esplorazione delle nuove tecnologie e della grande galassia, all'espressione artistica e alla riflessione spirituale, l'intuitivo Ultra Violet illumina il cammino verso ciò che deve ancora venire, è ciò che spiega Leatrice Eiseman, direttore esecutivo di Pantone Color Institute.

07/01/18

Ciò che ho imparato dal 2017


Buon anno a tutti voi!
E' sempre difficile fare il primo post dell'anno nuovo perché da un lato non vorresti tirare le somme dell'anno appena passato, ma dall'altro lato un po' ti senti in dovere di farlo e sai che puoi imparare qualcosa.

Cosa è stato il 2017?
Diciamo, molto diplomaticamente, che anche stavolta non è stato il mio anno: ci sono state situazioni non piacevoli, altre dolorose, momenti di calma piatta, ma ci sono state, fortunatamente, anche situazioni belle e divertenti, sono anche andata qualche giorno all'estero. Vorrei parlavi delle cose piacevoli perché ho deciso di focalizzarmi solo su cose positive, poi vedremo perché!