Seguimi su Facebook Seguimi su Instagram Seguimi su Pinterest Seguimi su Youtube Seguimi su Twitter Scrivimi una email
Handmade Jewelry - Gioielli fatti a mano

21/01/18

Sulla creatività, che cos'è e come possiamo coltivarla



Cos'è la creatività?
Ci sono tante definizioni. In generale la creatività è la capacità di creare con la fantasia, con l'intelletto, cioè usando la mente. Si parte da un mix di idee, concetti o fatti che vengono rielaborati in modo diverso dando origine a nuove idee, nuovi concetti, anche nuove invenzioni o scoperte.
La creatività si basa anche su prove non riuscite e sui fallimenti, perché è nella natura umana imparare dagli errori, domandarsi perché tale cose non ha funzionato e cosa possiamo fare per farla funzionare... ed qui che se rielaboriamo in modo diverso, cercando altre strade, stiamo usando la creatività. Come direbbero altrove, think outside the box, cioè pensare fuori dagli schemi.

Secondo me nasciamo tutti con il dono della creatività, ma è un dono che bisogna coltivare perché è facile perderlo. E' questo ciò che fa la vera differenza. Immagino la creatività come se fosse un seme, sta a noi coltivarlo per ottenere la pianta e sta sempre a noi continuare a prenderci cura della pianta.

Cosa possiamo coltivare la creatività?
Possiamo coltivare la nostra creatività davvero in tanti modi, ecco qui un elenco di cose utili da fare:
  • fare dei sogni ad occhi aperti, immaginare;
  • fare lunghe passeggiate; 
  • cambiare di tanto in tanto la propria routine quotidiana (cambiare strada per andare a lavoro, oppure prendere i mezzi pubblici invece di viaggiare in auto, o ancora andare a piedi, oppure prendere un caffé in un bar che non conosciamo, ecc.); 
  • viaggiare; 
  • imparare o fare qualcosa di nuovo (studiare una lingua, imparare una nuova tecnica, fare nuove esperienze, suonare uno strumento musicale, seguire un corso di cucina, ecc.); 
  • ritagliarsi del tempo per se stessi, per prenderci cura di noi (le attività di self-care sono importanti per il nostro benessere mentale e fisico);
  • frequentare persone positive, illuminanti, brillanti o creative, cioè qualcuno che sia stimolante; 
  • ogni tanto improvvisare, lasciando fuori gli schemi mentali preconfezionati e alcuni timori (la paura di sbagliare, per esempio); 
  • darsi del tempo per riflettere, per fare brainstorming ("tutto e subito" non dà mai il risultato migliore);
  • fare meditazione (aiuta a rilassarsi e a far fluire i pensieri); 
  • fare attività fisica (oltre ad aiutarci ad avere una forma tonica, aiuta a cacciare via lo stress e le preoccupazioni); 
  • ispirarsi e lasciarsi ispirare (per esempio, prendere come riferimento un lavoro altrui che ci piace o che non ci piace affatto e rielaborarlo a modo nostro o anche farne qualcosa di completamente diverso, oppure guardare un quadro e immaginare una storia da scrivere, e così via); 
  • guardare il mare da vicino e lasciarsi incantare dalle onde (ha un che di ipnotico-contemplativo e vi schiarisce le idee come poche cose al mondo); 
  • divertirsi.
I modi per coltivare la creatività, come vedete, non mancano!
Se non siete convinti delle vostre idee creative o pensate di averne poche, provate a fare più attività della lista, diverse tra loro, e sicuramente otterrete nuovi risultati.
Se avete troppe idee e vi sembra di non riuscire a gestirle, niente paura, prendete nota di tutte quelle che vi vengono in mente scrivendole in un taccuino (consiglio: tenete un quadernetto sempre in borsa, tanto ormai li fanno di ogni dimensione e non ci sono più problemi di spazio!).

Voglio precisare, però, che la creatività non è solo settoriale come alcuni pensano, per tanto niente "Sei un'artigiana, quindi sei creativa solo per le cose che riguardano l'artigianato", giammai! Non diamo limiti alla creatività! Sono creativa sia nella creazione dei gioielli, ma anche quando decoro l'agenda, quando creo un album cartaceo che conterrà delle foto e sicuramente quando cucino. C'è chi lo è quando scrive e anche in altre cose. La creatività, insomma, tocca più aspetti della nostra vita.

La prossima settimana concluderò il discorso sulla creatività parlando dei blocchi creativi (come affrontarli) e come evitare di perdere la creatività.


E tu? Cosa fai per alimentare la tua creatività? Fammelo sapere in un commento ;)


 

Nessun commento:

Posta un commento