Seguimi su Facebook Seguimi su Instagram Seguimi su Pinterest Seguimi su Youtube Seguimi su Twitter Scrivimi una email
Handmade Jewelry - Gioielli fatti a mano

26/09/18

Vocabolario dei gioielli: Collane


Rieccoci all'appuntamento con il Vocabolario dei gioielli. Qualche giorno fa ti ho parlato degli orecchini, oggi ho deciso di parlarti delle collane.

La collana è il gioiello, per eccellenza, che risalta i vestiti. Se avete una cerimonia e indossate un abito semplice, monocolore magari, la collana specie se medio-lunga è quell'accessorio che "veste". Provare per credere! Io ne vendo sempre tante nel periodo delle cerimonie liete (maggio-settembre).
La collana (necklace in inglese) può essere di varie lunghezze e modelli, così come possono essere diversi i materiali usati. Sulla lunghezza farò un altro articolo a parte (eccolo qua).

I modelli più conosciuti per quanto riguarda le collane sono i seguenti:

  • collana con pendente (pendant necklace), è una collana caratterizzata da un pendente o un ciondolo, generalmente lungo;
  • collana con ciondolo portafoto (locket pendant necklace), si tratta di una collana con un pendente che si può aprire e al suo interno contiene una foto o un'altra immagine;
  • collarino (collar), nell'era moderna è una fascia, spesso di tessuto, che avvolge il collo. In epoca vittoriana, invece, poteva essere lunga fino alla clavicola e spesso includeva altri stili come un pendente, delle pietre graduate e così via;
  • girocollo (choker), ha una forma circolare e rigida. Simile al collare ma un po' più lungo perché sta appena sopra la clavicola;
  • collana a scalare (graduated necklace), è costituita da perle (o pietre dure) le cui dimensione sono grandi al centro e man mano, verso la chiusura, diventano sempre più piccole;
  • collana con solitario (solitaire necklace), è una collana semplice con catena in metallo pregiato e un ciondolo in diamante o altra pietra di alto valore;
  • collana multifilo (multi strand necklace), si tratta di una collana composta da tre o più fili di catena, ognuna con una lunghezza diversa. La catena può essere di metallo come anche di perline. Le collane multifilo possono essere semplici o di stile vittoriano (in quest'ultimo caso il termine inglese è esclavage necklace, ma in italiano il corrispettivo "collana alla schiava" non rappresenta lo stesso stile);
  • collana bavaglino (bib necklace), come dice lo stesso nome sono collane dalla forma simile a quella di un bavaglino. E' il modello prediletto per le collane realizzate con ricamo di perline (beading embroidery). E' un tipo di collana un po' appariscente;
  • collana a Y (Y-necklace), è una collana, spesso sottile e minimal, formata in modo da ricordare la lettera Y. Può essere formata da due pezzi di catena uniti per formare appunto la forma, oppure da un'unica catena che poi passa dentro un anello della struttura. In entrambi i casi, la catenella centrale termina con un pendente (pietra, metallo, ecc.);
  • collana a festone (festoon necklace), è un tipo di collana con elementi drappeggianti. E' una tipologia di collana usata durante l'era vittoriana ed è di stile Art Nouveau. Venivano impiegate delle catene delicate e delle pietre preziose o perle e dei metalli pregiati;
  • collana lavallière (lavalier necklace), si tratta di una collana che collega una catena sottile a un pezzo focale più grande che rappresenta il pendente. Il ciondolo centrale ha, a sua volta, altri piccoli pendenti. Il nome deriva da Louise de la Vallière, favorita di Luigi XIV;
  • collana negligé (negligee necklace), è stata una collana nata nel XIX secolo. Il punto focale della collana è costituito da due gocce irregolari e asimmetriche che sono collegate al pendente centrale. Spesso sono collane lunghe;
  • collana riviera (rivière necklace), si tratta di una collana composta da una o due file di gemme preziose o semi preziose. Queste pietre diventano gradualmente più piccole verso la schiena. Non sono collane molto lunghe. Rispetto alla collana a scalare, gli elementi (pietre o altro) sono incastonati singolarmente. Il nome dovrebbe derivare da  James Rivière (nome d'arte di Vincenzo Teora Rivière artista, designer, gioielliere e scultore italiano);
  • sautoir, è un termine di fantasia usato dai francesi per descrivere una lunga collana con un ciondolo ornamentale. Il ciondolo può essere anche una nappa o una frangia. Sono collane molto lunghe, tanto da poterle anche raddoppiare intorno al collo o avvolgere al braccio in più giri.
     

Come per gli orecchini, secondo me non ci sono limiti nemmeno per le collane. Qui non abbiamo nemmeno il problema della pesantezza perché anche le più pesanti sono sopportabili e non danno problemi di sorta. L'unico limite può essere la lunghezza in base alla propria altezza o allo scollo dei nostri vestiti, ma come già detto, farò un articolo a parte per parlarne più compiutamente... promesso!

E con questo è tutto con le tipologie di collane. 
Se ti è venuta una irrefrenabile voglia di comprare una collana, non posso che ricordarti il mio negozio Etsy dove troverai una vasta gamma di collane con pietre dure e in tessitura di perline, corte medie e lunghe.

Se ti è piaciuto il post, condividilo pure e fammi sapere cosa ne pensi!



Nessun commento:

Posta un commento